Autoanalisi del sangue e delle urine: un valido alleato per la tua salute.

Prenota
Attraverso l’autoanalisi del sangue puoi tenere sotto controllo parametri fondamentali per la prevenzione e l’individuazione di molteplici patologie.
COLESTEROLO:

Il colesterolo è un grasso presente nel nostro organismo e si comporta in modo diverso a seconda di quali proteine lo trasportino (HDL o LDL).

Viene considerato “colesterolo buono” quello trasportato dalla proteina HDL, e “colesterolo cattivo” quello trasportato dalla proteina LDL.

Valori di colesterolo totale superiori alla norma, ovvero fino a 200mg/dl, se accompagnati da una carenza di colesterolo HDL, rappresentano un’importante fattore di rischio per l’insorgenza di malattie cardiovascolari.

I livelli del colesterolo totalee quelli del colesterolo HDL e LDL sono importanti parametri da tenere sotto controllo. Una carenza di colesterolo HDL rappresenta un’importante fattore di rischio per l’insorgenza di malattie cardiovascolari.

Trigliceridi:

I trigliaceridi sono i principali componenti del tessuto adiposo e un loro valore elevato nel sangue (oltre i 200mg/dl) costituisce uno dei parametri di valutazione del rischio di malattie cardiovascolari.

La misurazione dei trigliceridi plasmatici è necessaria per individuare il reale profilo lipidico.

Glicemia:

L’esame della glicemia nel sangue serve a monitorare il metaboli­smo degli zuccheri nell’organismo e mostra la quantità di zucchero, tra­sformato in glucosio, presente nel sangue.

Il test evidenzia il rischio di ammalarsi di dia­bete, malattia legata all’aumento della glicemia nel sangue.

Fino ai 50 anni i valori corretti sui attestano tra i  60-115 mg/dl.

emoglobina glicata:

L’esame dell’emoglobina A1c (emoglobina gliacata) mostra la media dell’ammontare del glucosio presente nel sangue di una persona negli ultimi tre mesi e permette di scoprire se il livello di zucchero presente nel sangue è normale o troppo alto.

Lo zucchero presente nel sangue può legarsi all’emoglobina dei globuli rossi (attraverso la glicosilazione) per poi rimanervi per tutta la vita del globulo rosso.
L’esame dell’emoglobina A1c misura la percentuale di zucchero legato all’emoglobina dei globuli rossi.

Diminuire il valore dell’emoglobina A1c può ritardare o prevenire disturbi agli occhi, ai reni e ai nervi nelle persone affette da diabete mellito.

Le persone affette da diabete dovrebbero mirare a mantenere un livello di emoglobina A1c inferiore al 7%.

INR:

L’INR  è una metodica di misurazione del tempo di prototrombina.

L’esigenza di standardizzare tali valori attraverso tale metodica serve a minimizzare le differenze di risultati dell’analisi legate alle soggettive sensibilità sensibilità ai reagenti commerciali.

L’INR è oggi considerato il miglior sistema per la gestione del monitoraggio delle terapie anticoagulanti orali.

Esame delle urine:

L’esame delle urine è un esame per il controllo dello stato generale di salute. Può essere utile in preparazione di un intervento chirurgico, per valutare l’idoneità sportiva di un atleta o per il controllo periodico di alcune classi di lavoratori.

Può essere necessario anche in caso di dolori addominali, bruciori o dolori quando si urina; in caso di urine schiumose e rossastre o per controllare l’evoluzione di malattie o l’efficacia di particolari farmaci.